COSA SONO GLI ATELIER

Un’esperienza di ricerca e studio tematizzata, accompagnati dai formatori e coach del Centro Studi, con momenti comuni di confronto e approfondimento, momenti di spiritualità nello stile Emmaus.

SCARICA QUI LE INFO DEGLI ATELIER

SCARICA IL PROGRAMMA

 

ISCRIZIONE ONLINE

.

.

IL TEMA DEGLI ATELIER 2019

Nella Chiesa italiana c’è un termine che negli ultimi anni viene spesso richiamato, la parola «processo». Lo si sente spesso citare, per rimarcare come la priorità oggi sia non tanto quella di creare nuove strutture e organismi, essendo da questo punto di vista il sistema già appesantito, ma di avviare processi generativi. Si usa associarlo ad alcune esperienze e prassi pastorali in atto, come le unità pastorali, la sinodalità nella Chiesa, l’unificazione delle diocesi, e quindi anche in merito a processi che toccano non solo la componente dell’evangelizzazione in quanto tale ma anche quella organizzativa, volta a ridefinire i modelli relazionali, operativi, decisionali.

Se non comprendiamo quella che è la natura di un processo e come si avvia e si accompagna i fallimenti saranno molto probabili, le resistenze si moltiplicheranno, la nostalgia, la rabbia e la delusione troveranno un fertile terreno su cui mettere radici.
È attraverso la cura del processo che un’organizzazione genera valore: in ambito ecclesiale, è la capacità di essere generativi, di evangelizzare con maggiore efficacia e bellezza, di essere significativi e attrattivi, di ampliare la comunione. Non è quindi un limitarsi ad azioni adattive, ristrutturazioni solo in grado di apportare una riduzione di costo, agendo in funzione dei problemi da risolvere, a partire da ciò che manca. Questo non determina un aumento di valore, che consiste nel vedere, nell’avvio di un processo, un tempo opportuno (un kairos) per ripensare a fondo modelli e prassi per rendere più efficace l’evangelizzazione. Non è sulle strutture, sugli organigrammi interni, sui mansionari che si genera valore.


A chi guida un processo sono richiesti tre livelli di competenze:
La comprensione dei fenomeni sociali, organizzativi e psicologici che umanamente saranno implicati nella gestione del processo e comprendere come in un contesto ecclesiale hanno un loro senso proprio, non sono secondari ma costitutivi dell’agire pastorale.
L’acquisizione di strumenti di analisi per monitorare e comprendere come il processo si sta realizzando e per discernere quali interventi mettere in atto rispetto alle problematiche che si incontreranno.
L’apprendimento di tecniche di intervento, di azioni adeguate e in linea con la missione della Chiesa, per sostenere il processo nel suo dispiegarsi.

GLI ATELIER DEL 2019

Gruppi di accompagnamento di 2-3 giorni, dove acquisire strumenti, competenze, modelli di analisi e di gestione dei processi pastorali.

Per info scrivi a: missioneemmaus@gmail.com

Condividi con: